Ventimiglia

La costa

A un passo dalla Costa Azzurra e dal Principato di Monaco, Ventimiglia parla di mare e di storie antichissime

Ventimiglia
in breve

Gli abitanti ti
consigliano

Gli eventi da
non perdere

Informazioni
e contatti

Ventimiglia in breve

Una città dalle radici antiche

La storia di questa città ha origini che si perdono nella notte dei tempi. Qui vennero ritrovate le testimonianze della presenza dell’uomo preistorico più di 200 mila anni fa: visitate il sito archeologico e il museo delle grotte dei Balzi Rossi dove scoprirete la straordinaria triplice sepoltura, antichissimi reperti,  sculture in pietra, resti di fauna, ornamenti e molti utensili che accompagnavano la vita quotidiana dell’uomo antico. Nelle grotte sono presenti inoltre delle eccezionali incisioni rupestri, uniche in Italia, realizzate sulla falesia rocciosa a picco sul mare.

La storia di Ventimiglia continua nell’area archeologica di Nervia, dove si trovano le testimonianze di Albintimilium, antica città romana di età imperiale ai confini con la Gallia. Potrete visitare i resti delle terme e del teatro antico e ammirare una ricca selezione di reperti, rinvenuti a seguito degli scavi archeologici iniziati nell’Ottocento e ancora in corso. 

Oltre alle storie, Ventimiglia affascina per la sua natura. Tre sono le spiagge assolutamente da vedere: i Balzi Rossi, la Spiaggia delle Uova e quella delle Calandre. L’acqua, di un colore così cristallino, vi stupirà.

Non solo mare: merita una visita Villa Hanbury, una villa sul promontorio della Mortola con un giardino botanico paradisiaco in cui si trovano piante mediterranee e tropicali provenienti da tutto il mondo.

Per chi vuole esplorare la città, nel cuore del borgo medievale, roccaforte dei Duchi di Ventimiglia, troverete due capolavori religiosi: la Cattedrale dell’Assunta, che costituisce uno dei più significativi esempi di romanico in Liguria, e la Chiesa romanica di San Michele Arcangelo del X secolo.

Gli imponenti palazzi cinquecenteschi lungo via Garibaldi, l’ex teatro Civico che ospita la biblioteca Aprosiana, la loggia del Parlamento e l’oratorio dei Neri, completano una visita nella città medievale. 

Se avete necessità, il nuovo porto turistico Cala del Forte può ospitare barche da 6,5 a 70 metri. 

Gli abitanti ti consigliano

Alcune chicche, curiosità e suggerimenti fuori dai soliti percorsi. Assolutamente non per sostituire le visite dei posti classici, che meritano sempre un viaggio, bensì per arricchire la vostra esperienza. Buona scoperta della Riviera dei Fiori!

  • Dal centro storico imboccate la cosiddetta via della costa fino a raggiungere Porta Canarda: una porta medievale situata su un pendio scosceso a ridosso del mare. Qui nei secoli passarono Papa Innocenzo IV, Niccolò Machiavelli, Carlo V, Papa Paolo III e Napoleone Bonaparte.

  • Se amate i pellegrinaggi, scoprite il Santuario delle Virtù, una piccola ma particolarissima chiesa incastonata nella roccia.

  • Se capitate in zona Grimaldi, visitate il piccolo Santuario della Nostra Signora dell’Aria Aperta: avrete lo splendido panorama del mare sotto di voi.
  • Assaggiate le castagnole, dolce tipico a base di cacao, nato nell’Ottocento dall’ingegno delle classi meno ricche che non potevano permettersi i costosi marrons glacés.

Gli eventi da non perdere

  • Agosto medievale: nel centro storico, sfilate in costume, giochi a tema, mercatini medievali e intrattenimento… preparatevi a vivere le atmosfere del Medioevo.

  • Rassegna teatrale estiva: spettacoli teatrali, classici e moderni, nell’affascinante teatro romano.

  • Festa di San Secondo e sagra della castagnola: i festeggiamenti patronali uniti alla sagra dedicata al dolce tipico.  

Scoprite il calendario delle manifestazioni per non perdere le informazioni e le date di tutti gli eventi nella Riviera dei Fiori. 

Informazioni e contatti

Ventimiglia, via Roma, 3B
+39 0184 1928309
infopoint@comune.ventimiglia.im.it
www.comune.ventimiglia.im.it

Contattaci

4 + 6 =